Wednesday, 25 May 2016

Gnocchi con bietole, uvetta e pinoli

E' un periodo in cui sono un pò di fretta, oggi però vi voglio lasciare lo stesso una ricettina rapida e sana.
L'orto finalmente sta producendo alla grande, nonostante queste ultime settimane di pioggia e di freddo persistente. Le zucchine sono quasi pronte, hanno messo già i loro bei fiori gialli.
I pomodori sono piccolini e verdi, ma confido che nel giro di poco potremmo gustarci una bella pasta con i pomodorini, la nostra preferita!!
Avendo sempre disponibilità di verdura e a breve anche di frutta fresca (abbiamo iniziato con le ciliegie) , uova e polli e il nostro vino , le nostre spese settimanali al supermercato sono davvero esigue.
Infatti, come vi ho spesso detto, cerchiamo sempre di mangiare alimenti freschi, sani, di stagione.
Non mi piace congelare, se non per necessità particolari, perchè trovo che il sapore del cibo venga alterato.
Con questa ricetta di oggi, vi dimostrerò che con qualche semplice ingrediente si può preparare un pranzo davvero ottimo ed economico in pochi minuti..


GNOCCHI CON BIETOLE, UVETTA E PINOLI

Ingredienti per 2 persone:

Per gli gnocchi:
250 gr di patate di montagna
75/100 gr di farina bio

Per il condimento:
una decina di foglie grandi di bietole fresche
1/2 cipolla
25 gr di uvetta ammollata
una manciata di pinoli
un pizzico di buccia grattuggiata di un limone bio
olio evo
sale
pepe


1. Lessate le patate ( io lo faccio in pentola a pressione per 14 minuti dal sibilo). Lasciatele raffreddare un pochino, pelatele e passatele allo schiacciapatate. Disponete la farina su un piano e impastate fino a che non avrete ottenuto una bella palla omogenea.

2. Mettete un giro d'olio in un'ampia padella e fate rosolare la cipolla che avrete tagliato a listarelle sottili. Lavate le foglie di bietola e tagliatele a pezzetti di circa 5 cm. Aggiungetele nella padella e cuocete per circa 6/7 minuti: devono diventare tenere. Salate e pepate.

3. Mettete l'uvetta in ammollo nell'acqua e tostate i pinoli in una padella.

4. Lessate gli gnocchi in abbondante acqua salata e scolateli ,man mano che vengono a galla, nella padella dove avete cotto le bietole, aggiungete l'uvetta e la scorza grattuggiata del limone.

5. Spadellate gli gnocchi e disponeteli sui piatti, decorando con i pinoli e con un'abbondante grattuggiata di Parmigiano.





Tuesday, 17 May 2016

Spezzatino di cervo con canederli allo speck

          Questo post nasce in seguito ad una collaborazione con un'azienda altoatesina :  

Strauss Srl


 


Se non sbaglio il calendario dice 17 maggio..io ho appena tolto dal letto il piumone d'oca, ma conservo ancora in salotto la cesta di legna vicino al caminetto e il plaid ai piedi del divano.
Sabato sera è stata davvero una di quelle che chiamano serate da lupi: vento freddo, pioggia e temporale.
Ho dovuto chiudere di nuovo tutte le piantine aromatiche nella serra, soprattutto il basilico, perchè la notte siamo scesi sotto i 10°.
Visto che si sarebbe rivelata una di quelle serate tranquille in casa, ho pensato di consolare i nostri palati con qualcosa che ci ricordasse le nostre amate montagne dell'Alto Adige..perchè non preparare allora uno spezzatino di cervo? Ma non il solito gulasch ( la ricetta la trovate nel blog), volevo uno spezzatino che non fosse troppo "sugoso" e che avesse quei sapori speziati che a me piacciono tanto...magie di cannella, noce moscata e chiodi di garofano.
Ovviamente per me non può esistere spezzatino di cervo senza canederli: quelli che ho utilizzato mi sono stati gentilmente inviati dall'azienda altoatesina Strauss. Sono talmente buoni e saporiti , come quelli che mangio in Alto Adige. Soprattutto sono teneri, si spezzano con la forchetta..come è giusto che sia! Ma voi lo sapevate che è considerata mancanza di educazione tagliare i canederli con il coltello? La padrona di casa potrebbe infastidirsi pensando che non siano abbastanza morbidi..


SPEZZATINO DI CERVO CON CANEDERLI ALLO SPECK


Ingredienti per 2 persone:


Per la marinata:
300 gr di carne di cervo
1 spicchio di aglio
1 foglia di alloro
bacche di ginepro
rosmarino
vino rosso

Per lo spezzatino:

carne marinata di cervo
4 canederli allo speck Strauss
1/2 cipolla dorata bio
1 carota piccola bio
vino rosso
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro Mutti
brodo o acqua calda
1/2 cucchiaino di cannella
3 chiodi di garofano
noce moscata
olio evo
sale
pepe


1. Marinate la carne di cervo per tutta la notte. In una terrina mettete la carne, ricopritela con il vino rosso, aggiungete l'alloro, l'aglio, il rosmarino e le bacche di ginepro. Coprite con la pellicola e lasciate in frigo per una notte intera.

2. Mettete un giro d'olio in un coccio di terracotta, tagliate la cipolla  e la carota a dadini e fatele dorare. Aggiungete la carne tagliata a pezzi e fatela sigillare bene. Sfumate con il vino rosso.

3. E'il momento di aggiungere le spezie: aggiungete 3 chiodi di garofano polverizzati, abbondante noce moscata e 1/2 cucchiaino di cannella. Mescolate bene.

4. Salate, pepate, aggiungete due mestoli abbondanti di acqua o di brodo caldo, il concentrato di pomodoro  e lasciate sobbollire a fuoco lento dalle 2 ore e mezza alle tre ore mescolando di tanto in tanto.

5. Lessate in acqua salata i canederli per circa 10 minuti. Scolateli bene dall'acqua e disponeteli sul piatto da portata. Aggiungete lo spezzatino. Servite caldissimo con un ottimo calice di vino rosso o con una birra di abbazia . Noi lo abbiamo gustato con la birra Triple - Corne du Bois des Pendus.























Wednesday, 11 May 2016

Torta di grano saraceno

Se chiudo gli occhi posso vedere distese di prati verdi baciati dal sole, sentire i campanacci delle mucche in lontananza, il profumo del fieno e il calore del sole sulla pelle.
Dopo un picnic sull'erba, l'ideale è fare una camminata fino al rifugio per poter gustare un'ottima fetta di torta..e che torta ragazzi!! La mia scelta? Ma quella di grano saraceno ovviamente! Non troppo morbida, ma dal gusto caratteristico, accompagnata da un bicchiere rinfrescante di succo di sambuco..che delizia!



TORTA DI GRANO SARACENO:

Per una tortiera di 24 cm di diametro:


250 gr di burro di malga
250 gr di zucchero fine
6 tuorli bio + 6 albumi
250 gr di mandorle grattuggiate
250 gr di farina di grano saraceno bio
15 gr di lievito
scorza di limone grattuggiata

marmellata di mirtilli per decorare (io quella di Alpe Pragas)


1. Sbattete con le fruste i tuorli con lo zucchero, aggiungete in seguito il burro morbido.
2. Mescolate in una ciotola: la farina, le mandorle, il lievito e la scorza di limone. Aggiungete poi il tutto al composto che avrete ottenuto al punto 1.
3. Montate gli albumi a neve con un pizzico di sale e incorporateli delicatamente al composto ottenuto al punto 2.
4. Ungete una teglia con burro e farina e versate il composto.
5. Infornate a 180° per circa 50/55 minuti, fate la prova dello stecchino per controllare la cottura.
6. Togliete la torta dal forno e fatela raffreddare, sformatela dallo stampo e tagliatela in due orizzontalmente.
7. Farcite a piacere con marmellata di mirtilli.




Tuesday, 10 May 2016

Canederli ai formaggi su misticanza con rose di speck Alto Adige

Gli ingredienti che ci servono per gustare al meglio questa ricetta sono:
Una giornata di sole
Uno zaino in spalla
Un prato in alta montagna
Un bel boccale di birra
La persona che amiamo al nostro fianco.


Questo post nasce in seguito ad una collaborazione con un'azienda altoatesina :  

Strauss Josef

Si tratta di un'azienda a conduzione familiare che è nata nel 1979. La loro sede si trova ad Appiano, località molto famosa perchè qui passa la Strada del Vino.
Come avrete capito del titolo del post, questa azienda è specializzata nella produzione di specialità tipiche del territorio del Südtirol ed offre un'ampia gamma di  prodotti : canederli dai vari gusti (Knödel), mezzelune agli spinaci (Schlutzkrapfen), e gnocchetti agli spinaci (Spätzle).
Sono orgogliosa di collaborare con questa azienda, perchè,  oltre a seguire le ricette della tradizione altoatesina , utilizza ingredienti completamente naturali  e del territorio per la produzione di queste specialità.

Io acquisto i prodotti Strauss nei supermercati in Alto Adige ma li trovo anche qui presso Eurospar e Interspar.

L'azienda mi ha gentilmente inviato alcuni dei loro prodotti che vedrete man mano nei post dedicati: oggi, vi presento i canederli ai formaggi in una versione un pò rivisitata.





CANEDERLI AI FORMAGGI SU MISTICANZA CON ROSE DI SPECK ALTO ADIGE


Ingredienti per 2 persone:

4 canederli Strauss ai formaggi
una manciata di misticanza
6 fette di speck Alto Adige
burro di malga
sale
pepe
olio extra vergine di oliva



1 .Lessate i canederli in acqua salata bollente per circa 10 minuti.
2. Scolateli e lasciateli raffreddare in un piatto.
3. Disponete la misticanza al centro dei piatti da portata, salate, pepate.
4. Tagliate i canederli a fette di 2 cm e metteteli a rosolare in una padella dove avrete sciolto una noce di burro: fateli dorare bene da entrambi i lati.
5. Disponete i canederli a cerchio attorno alla misticanza, completando il piatto con lo speck avvolto a rosa.
6. Terminate il piatto con un filo d'olio a crudo sopra la misticanza e lo speck.