Monday, 26 September 2016

Autunno

Finalmente è arrivato Settembre, anzi..sta quasi finendo per cedere il posto a Ottobre.
E' stata un'estate strana, insolita..spesso ventosa, in perfetta sintonia con le mie ansie, le mie paure.
Il balsamo per la mia anima tormentata sono stati 10 giorni on the road nelle mie amate montagne, quest anno per la prima volta senza programmi, senza mete precise, esplorando il Tirolo: selvaggio, autentico. Proprio ciò di cui avevo bisogno.
Le temperature sono precipitate fino a 5 gradi mentre ci trovavamo in un valle spersa ai confini con la Baviera, la sera riscaldamento acceso, sul fuoco piatti confortanti della tradizione austriaca.

Settembre..Ottobre quasi alle porte.
Per me sono i mesi più importanti dell'anno, dove gli incalzanti ritmi estivi cominciano finalmente a rallentare.
Le giornate iniziano ad accorciarsi, la sera e la mattina l'aria è fredda e sa di buono, la nebbia si leva dai campi, in lontananza si sentono i fischi dei cacciatori che richiamano i loro cani.

Sono pronta ad affrontare i lunghi mesi invernali, mesi di freddo e di buio.
La dispensa è piena di conserva di pomodoro, di marmellate e di confetture che racchiudono il profumo dell'estate.
Zucchine, peperoni, fagioli, piselli sono già stati riposti nel congelatore per gli  usi invernali .
Le grappe con le ciliegie e con il pino mugo sono a macerare, pronte per essere gustate davanti al fuoco.
La legna è accatastata e pronta ad essere portata nella cesta in salotto, vicino al caminetto.

Nell'orto è il momento delle zucche, grosse  e bitorzolute, degli spinaci, delle barbabietole. I cavolfiori e i radicchi sono stati messi a dimora come i cavoli e i porri che ci daranno nutrimento durante i mesi freddi.

E' il periodo giusto per l'uva. Abbiamo vendemmiato circa dieci giorni fa. E' stata un'ottima annata per il vino: adesso dovremo aspettare qualche mese per poterlo finalmente gustare.

Aspetto con ansia il momento delle castagne. E' un rituale ben preciso: il taglio per farle aprire meglio,  il profumo confortante che sprigionano durante la cottura, il senso di calore quando le avvolgi dentro lo strofinaccio per pelarle meglio.

Sono arrivate le mele nuove..dolci, croccanti e zuccherine. Saranno le protagoniste indiscusse del nostro autunno: dentro le quiches insieme a zucca e nocciole. Cotte nel forno con burro, zucchero e cannella.
Morbide e peccaminose in una torta di mele. Accattivanti servite insieme a patate e cipolle per accompagnare un arrosto di maiale.

Autunno , la mia stagione preferita, ti ho aspettato tanto quest anno! Portami serate fredde e burrascose, promettimi ultimi raccolti abbondanti, dispensami quiete e silenzio, pace per il mio animo .
Nebbia, dietro la quale tutto si cela..mentre attendo l'inverno e la neve che con il loro silenzio leniscono ogni ferita.